linea alla canapa
Alchimia Natura è un’azienda artigianale di Modena che coltiva e raccoglie piante officinali per trasformarle in prodotti cosmetici, erboristici e alimentari biologici. I suoi preparati contengono solo materie prime di origine vegetale, non sono testati su animali e sono privi di sostanze sintetiche o derivate dal petrolio. Fra l’offerta di Alchimia Natura si trovano prodotti per pelli sensibili, rassodanti, drenanti, anticellulite, antinvecchiamento, oltre a creme e oli solari, detergenti, prodotti per capelli, per fitoterapia e aromaterapia. A questi si aggiunge una serie di trattamenti benessere differenziati per finalità e per tecniche utilizzate.

Fra i preparati più efficaci e di maggior successo si è rivelata nel corso del tempo la linea alla canapa, che contiene vitamine E e C, ma soprattutto gli acidi Omega-3 e Omega-6 presenti in abbondanza nell’olio di semi di cannabis sativa. Abbiamo parlato con la dottoressa Maria Elena Setti, che insieme al dottor Alessandro Biancardi ha fondato Alchimia Natura nel 2007 per proporre uno stile di vita che coniuga cura del corpo e della salute con il rispetto per l’ambiente e le creature della terra.

Come preparate i vostri prodotti?
Maria Elena Setti e Alessandro Biancardi_Alchimia NaturaAbbiamo un laboratorio galenico dove realizziamo anche tisane ed estratti specifici per le esigenze delle singole persone che le richiedono. Per far questo coltiviamo direttamente l’80% delle piante che utilizziamo in cosmesi, erboristeria e fitoterapia. Misceliamo poi gli estratti delle piante in modo da creare sinergie all’interno dei preparati, come nel caso della canapa e del geranio, che è indicato per il rassodamento della pelle.

Quali sono le proprietà della canapa più utili nella cosmesi e nella cura della pelle?
Nella letteratura erboristica la canapa è usata come elasticizzante cutaneo, rassodante e nutriente grazie ai suoi acidi grassi polinsaturi Omega-3 e Omega-6. L’estratto dei semi contiene anche vitamina E, che contrasta formazione di radicali liberi e come dicevo l’effetto della canapa è aumentato dalla combinazione con altre piante che stimolano la produzione di collagene ed elastina. È poi importante notare che i nuovi studi scientifici descrivono le rughe come micro infiammazioni della pelle e quindi le piante con proprietà antinfiammatorie e anti radicali liberi, come canapa e calendula sono in grado di ridurne sinergicamente la formazione.

Che tipo di prodotti a base di canapa proponete?
Una crema viso da giorno, notte e doposole per pelli disidratate, non untuosa ed efficace anche per la pelle maschile. Una maschera anti-age con canapa, estratto di carota, calendula e aloe vera, un olio eudermico con le stesse proprietà antinvecchiamento della maschera, che contiene anche avocado, jojoba ed elicriso. Ma utilizziamo la canapa anche in altri prodotti, come l’olio biologico per il trattamento del corpo e la crema viso alla vitamina C.

Coltivate canapa alimentare nei vostri terreni?
No, la acquistiamo da produttori italiani e la usiamo da molti anni anche come carta, per la sua bellezza e naturalezza. È un’ottima carta con una buona resa, ma purtroppo i prezzi sono alti e non si trova facilmente. Credo che le qualità della canapa nelle sue diverse applicazioni non siano ancora abbastanza conosciute e valorizzate in Italia.

Vista la carenza di informazione sulla canapa, i vostri clienti come hanno accolto questi prodotti?
Noi conduciamo continuamente test sull’efficacia dei preparati, valutando nel corso del tempo i risultati sui clienti che scelgono di utilizzarli. Nel caso della linea alla canapa, la differenza è evidente sulla pelle delle persone che usano la crema viso. Questa è stata una delle nostre prime linee e ha sempre ottenuto grande apprezzamento perché i risultati sono realmente visibili.

Pensate quindi di continuare e magari aumentare l’utilizzo di canapa nei prodotti?
Abbiamo sempre lavorato con la canapa, in passato anche per conto terzi, e continueremo a utilizzarla perché ci ha sempre portato soddisfazioni. Seguiamo da vicino le pubblicazioni scientifiche e quando saranno dimostrati ulteriori benefici nel nostro campo di applicazione potremo certamente sviluppare altri prodotti.

Stefano Mariani

commenti su facebook