Il primo “Jack Herer Cannabis Hemp Award” al Ceo di Hemp, Inc.

Bruce Perlowin insieme a Jack Herer
Bruce Perlowin insieme a Jack Herer

Bruce Perlowin, Ceo di Hemp, Inc., azienda leader nel settore della canapa industriale, è stato premiato con la prima edizione del “Jack Herer Cannabis Hemp Award” un premio istituito per chi raggiunge importanti risultato nel settore della canapa. Michael Whalen, uno dei creatori del premio, ha spiegato come l’azienda, che si occupa di decorticazione di semi, “abbia raggiunto un notevole impatto nel settore canapa industriale portando l’attenzione sulle moderne linee di lavorazione dell’azienda“.

“Dal momento che questo la prima edizione del premio”, ha puntualizzato, “abbiamo scelto alcuni innovatori delle industrie della canapa concentrandosi su persone che hanno davvero fatto la differenza e che continuano a spianare la strada ad altri nonostante sia un settore soppresso per decenni”.

Hemp, Inc.“Può essere difficile avviare una società in un settore legale solo in parte. Tuttavia, con l’aiuto di migliaia di persone che sostengono e supportano l’industria della canapa, ci stiamo riuscendo”, ha spiegato Perlowin. Il riferimento è al fatto che in molti Stati dell’America del Nord risulti ancora vietata la coltivazione di canapa industriale, a parte alcuni progetti pilota affidati alle Università e a centri di ricerca. Mentre Hemp, Inc., la principale società finanziaria della cannabis medica e industriale negli Stati Uniti ed è quotata al mercato OTC della Borsa di New York, continuerà a commercializzare le sue linee di prodotti cosmeceutici e nutraceutici a base di canapa, la legalizzazione della canapa industriale in North Carolina è stata un punto di svolta per l’azienda. La direzione della società è spostato verso processi di trasformazione più avanzata. “La nostra nuova linea di decorticazione dovrebbe per essere pienamente operativa entro il secondo trimestre del 2016. Attualmente è l’unica struttura commerciale in America che sarà in grado di elaborare la canapa grezza”, ha detto Perlowin.

 

Jeannie e Jack Herer
Jeannie e Jack Herer

La cerimonia di premiazione si è svolta a Las Vegas, in Nevada dove Jeannie Herer, compagna del compianto Jack, progetta di costruire un museo fatto di mattoni di canapa per onorare il suo defunto marito che ha trascorso la vita sostenendo le migliaia di utilizzi di questa pianta in pieno proibizionismo.

L’obiettivo è quello di realizzare il primo edificio costruito in canapa e calce nello Stato del Nevada.

Redazione canapaindustriale.it

 

commenti su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *