A Gambettola torna l’antica fiera della canapa

Gambettola fiera canapaFibre, fili stracci e telai per una mostra delle tipicità romagnole, accompagnata da spettacoli, esposizioni, dimostrazioni degli antichi mestieri e appuntamenti gastronomici. Questi gli ingredienti dell’ “Antica fiera della Canapa” che torna, con una nuova veste, per animare il centro storico di Gambettola sabato 22 e domenica 23 novembre, con un programma ricco di appuntamenti e di novità che coinvolgerà stampatori delle tele a ruggine, agricoltori della filiera agroalimentare, artigiani dell’enogastronomia, i mestieri artigianali e quelli “artistici” legati al Carnevale con la “Scuola della Cartapesta” e al Teatro comunale con “Arrivano dal Mare”.

L’appuntamento fieristico, che torna dopo una pausa di un anno, sarà quindi occasione per riscoprire gli antichi mestieri e tutte quelle attività preziose, ma spesso dimenticate che hanno fatto la storia di Gambettola e che possono essere consolidate e riproposte nel futuro. Un patrimonio preziosissimo che l’Amministrazione comunale intende promuovere con questa edizione 2014 dell’Antica Fiera della Canapa segnando un nuovo inizio, attraverso ricche novità.

LA STORIA. L’eredità storica che lega Gambettola alla coltivazione della canapa risale ai primi anni dell’’800, quando la coltivazione sul nostro territorio consentiva una produzione che, oltre al fabbisogno locale, veniva venduta ed esportata nei paesi del Nord Europa; il commercio era così fiorente che negli ultimi anni dell’’800 fermavano quotidianamente a Gambettola ben due treni merci per il carico della preziosa fibra.

LA FIBRA DI CANAPA OGGI. La riscoperta e la valorizzazione delle tradizioni economiche e sociali che hanno fortemente caratterizzato il passato del nostro paese saranno rievocate durante l’“Antica Fiera della Canapa” con l’obiettivo di valorizzare e promuovere lo sviluppo del territorio comunale, ponendo nuova enfasi sui saperi produttivi e sulle forze culturali che caratterizzano Gambettola e il suo territorio oggi. L’“Antica Fiera della Canapa” ha anche l’obiettivo di rivelare come l’utilizzo della fibra di canapa rappresenti oggi una risorsa produttiva pulita ed eco-sostenibile in molteplici campi: produzione tessile, produzione di materie plastiche pienamente degradabili, di materiali destinati alla bio-edilizia e ad alta resa isolante, per non dimenticare l’utilizzo alimentare dei semi, ricchi di proteine, e dell’olio, impiegato sia nella produzione di prodotti cosmetici che utilizzabile come combustibile naturale.

LA FIERA, UN NUOVO INIZIO. L’Amministrazione comunale ha affidato, per gli anni 2014-2016, la gestione organizzativa della “Antica Fiera della Canapa” all’Associazione Gambettola Eventi che, nell’arco del triennio, avrà il compito di collaborare con l’Amministrazione al fine di promuovere un progetto di rinnovamento e riqualificazione della fiera finalizzato a sfruttare al massimo le nicchie di eccellenza che caratterizzano oggi il nostro territorio.

L’Antica Fiera della Canapa è realizzata grazie al contributo di Banca di Cesena (sede di Gambettola), Banca di credito Cooperativo di Gatteo, Cassa di Risparmio di Cesena, Coop. Adriatica, Consorzio Revisioni Cesenate, Zoovet (Pet and Green Shop Gambettola, Mauro Baldacci (commercio rottami metallici), Paladini Yuri (pavimentista), MGS s.a.s., Associazioni di categoria, Bottega della Canapa (Cesena), Az. Agricola Neri (Carpineta di Cesena) e Agenzia Mixer.

Fonte: Cesenatoday.it

 

 

commenti su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *