Arrivano i blue jeans in canapa, la campagna di crowdfunding di Hemp Blue

Hemp BlueI nostri lettori oramai lo sanno: la canapa è certamente una delle piante più versatili del pianeta. Con la canapa si possono produrre infatti migliaia di prodotti in settori completamente diversi, tenendo ben presente che potrebbe essere un ottimo sostituto per tutti i derivati dei combustibili fossili. Uno dei prodotti che ancora mancava, erano i blue jeans: ora ci ha pensato un’azienda americana che ha lanciato una campagna su Kickstarter che sta per terminare.

“I jeans non sono solo un paio di pantaloni, e la canapa non è solo una pianta”, spiegano i ragazzi nella loro pagina. “Come una grande bottiglia di vino”, continuano, “i jeans possono solo migliorare man mano che invecchiano. Ogni lacrima ed ogni strappo aggiungono qualcosa al loro carattere. Allo stesso modo, la canapa non è solo un altra pianta dalla quale ricavare fibra. Utilizzata dall’uomo per secoli, questo miracolo della natura può essere utilizzato per ripulire le fuoriuscite di petrolio, costruire case ad alta efficienza energetica, creare materie plastiche sostenibili, e i suoi semi sono senza dubbio uno dei più promettenti super alimenti. Quanto ai tessuti, la magia continua. Il tessuto di canapa è forte, traspirante, assorbente, e ha sorprendenti proprietà antimicrobiche. Potete immaginare chi unisce la potenza di jeans e la canapa!? E’ la missione di Hemp Bue”.

Poi i ragazzi passano ad analizzare i motivi che ancor oggi, a parte qualche progetto pilota, rendono ancora illegale la coltivazione di canapa industriale in America. “La coltivazione della canapa negli Stati Uniti è illegale in molti stati. Mentre noi consumiamo più prodotti derivati dalla canapa di qualsiasi altro Paese sulla Terra, gli agricoltori americani non sono autorizzati a coltivare la canapa di cui abbiamo bisogno per fare i nostri jeans! A causa di loschi affari, chiuso nel retrobottega di una suite di Manhattan tra baroni e rapinatori del primo Novecento, la canapa agricola è classificata come una droga in tabella 1. Proprio come l’eroina, LSD, o l’estasi. La verità non detta è che pochi miliardari hanno deciso che avevano bisogno di proteggere i loro interessi nelle industrie della carta dedite al disboscamento e la canapa agricola era la loro principale concorrente. E la loro vittima. Sostenendo la nostra campagna, ci si opporrà a questa ingiustizia ridicola”.

Hemp blue 2

“Quasi un centinaio di anni fa”, continuano i ragazzi, “un cartello avido di magnati senza scrupoli ha gettato fumo negli occhi del nostro paese. Oggi siamo in grado di riprendere la nostra libertà”.

“Quali sono i vantaggi della coltivazione di canapa?”, si chiedono i ragazzi prima di concludere. “La canapa avrà un ruolo importante nella costruzione di un futuro più sostenibile per i nostri figli e nipoti. La coltivazione della canapa non necessita di pesticidi, fungicidi, erbicidi! Lo sapevate che il 50% di tutti i prodotti chimici usati oggi sono utilizzati per la coltivazione del cotone? Da un acro di canapa si può produrre tanta carta come da 2 a 4 di alberi, e ha un ciclo di crescita di pochi mesi, invece che di anni. La canapa estrae dall’atmosfera una quantità di anidride carbonica che è 4 volte quella media degli alberi. Inoltre la canapa agricola può essere utilizzata come: materiale isolante estremamente efficiente per gli edifici ad alta efficienza energetica, una fonte sostenibile di super alimenti, ricchi di proteine ​​e acidi grassi essenziali, una fonte sostenibile per la creazione di prodotti di carta. Biancheria resistente in modo naturale alle infezioni per ospedali e bende per pazienti. Prodotti per l’igiene non lavorati chimicamente. Integratori alimentari e benefici medici di oli CBD. Oltre 20mila altri prodotti incredibili! Vi abbiamo convinto?”

L’unica pecca di questi jeans è che la canapa, anche per la scarsa reperibilità del materiale in America, è presente al 30% nei jeans con il restante 70% di cotone. Facendo un giro su internet abbiamo trovato però altre piccole aziende che si sono dedicate a questo prodotto: la Rawganique, che propone jeans realizzati in canapa al 100% e la Dash Hemp di Santa Cruz, che li propone in due formati con il 75% o il 55% di canapa.

Redazione canapaindustriale.it

commenti su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *