“Canapa per un sviluppo sostenibile”, il 9 aprile convegno ad Agrimont

Canapa convegno LongaroneLa canapa torna a crescere ai piedi delle Dolomiti e trova spazio ad Agrimont, fiera dedicata all’agricoltura organizzata da Longarone fiere. Oggi l’ente, stimolato dal riavvio di questa coltivazione che attualmente vede impegnate diverse aziende e realtà, vuole esprimere il suo interesse per questa nuova diffusione grazie ala creazione del “Progetto Canapa interamente dedicato ai suoi diversi utilizzi e filiere. Ad Agrimont si potranno dunque trovare anche aziende che si dedicano a coltivare e trasformare la canapa, oltre a quelle che si occupano di agricoltura più in generale.

La fiera avrà luogo il 2 e 3 di aprile per poi continuare anche tutto il week end successivo a partire da venerdì 8 aprile alle 14.30 e fino a domenica 10. Nella giornata di sabato 9 si terrà inoltre un convegno proprio dedicato alla canapa in agricoltura ed alla ripresa della sua coltivazione in diverse zone del bellunese, dove era tradizionalmente coltivata in passato.

La location è la sala congressi di Longarone fiere ed il convegno avrà inizio alle ore 15 e sarà moderato da Mario Catania, caporedattore di canapaindustriale.it. Qui sotto i vari interventi:

“Stato dell’arte della ricerca italiana sulla canapa”
Giampaolo Grassi primo ricercatore del CREA-CIN di Rovigo
Il CREA-CIN di Rovigo, il Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura – Centro di ricerca per le colture industriali, è l’ ente nazionale di ricerca e sperimentazione con competenza nel settore agricolo, agroindustriale, ittico e forestale che da anni si occupa di fare ricerca su diverse varietà di canapa.  L’intervento sarà focalizzato sull’andamento della ricerca italiana sulla canapa e le sue possibili applicazioni.

“Canapa e calce nelle abitazioni: la sostenibilità per ambienti più salubri e minori consumi energetici”
Olver Zaccanti, membro e tecnico ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bioecologica)
Ha portato il metodo costruttivo in calce e canapa in Italia progettando e realizzando la prima casa in canapa e calce in Italia, costruita nel 2009 in provincia di Bologna. L’intervento sarà focalizzato sui benefici dell’uso di questa tecnica costruttiva e sui progetti italiani ed internazionali dell’associazione.

“La coltivazione di canapa e le sue doti nutraceutiche in alimentazione”
Ornella Palladino, presidente Saluta Sativa
Salute Sativa è una delle maggiori realtà italiane che si dedicano alla coltivazione di canapa con oltre 500 ettari coltivati nel 2015. L’intervento sarà focalizzato sulla coltivazione di questo vegetale e sulla valenza nutraceutiche dei semi e degli alimenti derivati come olio e farina.

Gabriella Bondavalli, presidente SOMS Lentiai e Antonella Tormen, responsabile Progetto Canapa per il Centro Consorzi di Sedico.
La SOMS, ente morale di mutualità tra soci, fondato a Lentiai nel 1898, in coerenza con i principi che hanno ispirato i soci fondatori, attraverso il Progetto Canevo, nato nel 2013,  intende diffondere  la cultura della cooperazione per recuperare tradizioni, valorizzare risorse locali e creare nuove opportunità di lavoro. Il Centro Consorzi, ente di formazione e consulenza per le aziende, è da anni impegnato nello sviluppo di microeconomie locali attraverso progetti a finanziamento regionale ed europeo. L’intervento sarà focalizzato sulle esperienze bellunesi di coltivazione e trasformazione della canapa e sulle relative prospettive di crescita e condivisione attraverso progettualità partecipate.

Redazione canapaindustriale.it

commenti su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *