“Commissioneremo uno studio sul limite drogante della canapa industriale”

Uno studio scientifico per dirimere una questione che sta a cuore ad un intero settore agro-industriale: capire quale possa essere il limite della “efficacia drogante” dei derivanti della canapa citata dalla sentenza di Cassazione.

L’iniziativa è del Consorzio Nazionale Tutela Canapa insieme all’associazione di settore Canapa Sativa Italia, che l’hanno appena comunicata. “Abbiamo deciso di commissionare il più importante studio di ricerca scientifica, mai fatto in Europa, chiedendo l’intervento delle massime istituzioni scientifiche italiane seguendo le indicazioni dell’OMS”.

L’obiettivo dello studio sul limite drogante della canapa “è quello di “Dirimere in poche settimane il dubbio sul limite drogante e sulla tossicità di prodotti derivati dalla coltivazione della canapa industriale”.

Il Comitato ha richiesto la collaborazione dell’associazione che coordinerà, “mediante tutti gli attori della filiera e le altre associazioni, le attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica una raccolta fondi per sostenere i progetti di ricerca e le attività entrate in difficoltà dopo la sentenza”.

“Le attività avranno un forte impatto sociale, a supporto di tutte le persone che di fatto oggi si sono trovate disoccupate”, prosegue il comunicato concludendo che: “I produttori sono gli unici che possono salvare il settore, uniti vinciamo!”.

Redazione di canapaindustriale.it

commenti su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *