Il miglior olio di canapa italiano del 2020 sarà deciso dalla quarta edizione del concorso di “Canapa è”

21 Agosto 2020 | Canapicoltura, Canapicoltura e infiorescenze

Giunto alla quarta edizione, il concorso organizzato da “Canapa è” per decretare il miglior olio italiano ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di canapa, è ormai un classico della canapicoltura italiana.

E anche in questo 2020, nonostante la pandemia abbia scompaginato i piani, si terrà il concorso per decretare quali siano le eccellenze italiane del settore.

“L’A.P.S. Fracta Sativa UniCanapa, in uno con il Dipartimento di Farmacia e di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e il Dipartimento di Scienza e Tecnologie Ambientali Biologiche e Farmaceutiche dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e con la collaborazione di Federcanapa, organizzano il concorso per l’assegnazione del Premio al Miglior Olio da Semi di Canapa prodotti dal raccolto di canapa del 2020”, raccontano infatti gli organizzatori.

Se da una parte il concorso si propone di stimolare i produttori al miglioramento della qualità del prodotto e alla sua
diversificazione, di censire e valorizzare le migliori tipologie di olio di semi di canapa prodotti sul territorio nazionale, oltre che
di standardizzare su base scientifica i valori di eccellenza dell’olio di semi di canapa, dall’altra c’è la possibilità di ricevere la targa celebrativa per il vincitore del concorso, nonché per il secondo e il terzo classificato. I primi tre classificati, inoltre, potranno fregiarsi sulla confezione dei propri prodotti della dicitura “Premio Canapa è 2020” per il miglior olio di semi di canapa.

L’edizione 2019 e anche quella precedente sono state vinte dall’azienda siciliana Molino Crisafulli, mentre nel 2017 il premio se l’era aggiudicato Ares Farm. Ora si apre una nuova possibilità per tutte le aziende interessate.

Come partecipare al concorso per il miglior olio di canapa

I partecipanti dovranno far pervenire via email, all’indirizzo info@canapae.it, la domanda di adesione (Clicca QUI per scaricarla) e il questionario agricolo (Clicca QUI per scaricarlo), entro il 10/10/2020. Entro tale data i partecipanti dovranno far pervenire all’Ass.ne Fracta Sativa UniCanapa, presso la sede di via Giacomo Leopardi 12, Frattamaggiore, tre campioni identici confezionati in forma anonima (senza etichetta o altre forme di riconoscimento) di almeno
250 mL, secondo il packaging normalmente utilizzato per la sua commercializzazione.

La valutazione

La valutazione dei campioni si baserà su dati chimico-fisici, ottenuti dal Laboratorio di Chimica degli Alimenti del Dipartimento di Farmacia e dai laboratori del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II nonchè dai laboratori del Dipartimento di Scienza e Tecnologie Ambientali Biologiche e Farmaceutiche dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, ed elaborati attraverso l’applicazione di un algoritmo predeterminato sulla base di specifici parametri. Tali parametri comprendono l’acidità, il rapporto Omega-3/Omega-6, acidi grassi, il contenuto di vitamina E e di carotenoidi, l’attività antiossidante lipofila, il numero di perossidi e il quantitativo di polifenoli presenti. A questi parametri si affiancherà una valutazione di tipo sensoriale mediante un opportuno panel di assaggiatori all’uopo addestrati.

Esito della valutazione

Il giudizio complessivo espresso dall’algoritmo e basato sulle analisi è da ritenersi inappellabile ai fini del concorso.
A salvaguardia del prestigio e della privacy delle informazioni delle Aziende partecipanti al Concorso, non saranno resi noti i punteggi associati ai singoli campioni.

Disposizioni finali

La partecipazione al Concorso e l’utilizzazione dei riconoscimenti sono assolutamente gratuiti e non comportano alcun vincolo o impegno di qualsiasi natura al di fuori delle condizioni di partecipazioni previste dal presente regolamento. I costi e le responsabilità della spedizione dei campioni, nonché l’arrivo degli stessi integri e in condizioni tali da essere analizzabili, sono a totale carico dei partecipanti al Concorso.Tutti i dati di laboratorio e le informazioni raccolte, esclusivamente in forma anonima,
potranno essere oggetto di attività di ricerca e di divulgazione al solo fine di incentivare il mercato della canapa alimentare e di tanto i partecipanti danno espressa autorizzazione. Gli organizzatori provvederanno a realizzare iniziative per la divulgazione.

Redazione di Canapindustriale.it

Iscriviti alla newsletter

Ricevi le news di settore e resta aggiornato!

Grazie!