Il comune di Verona chiede alla squadra di calcio di rescindere il contratto con Justmary

25 Ottobre 2020 | Economia e politica

Dopo un’escalation di polemiche il comune di Verona ha votato un ordine del giorno per chiedere alla squadra di calcio della città, l’Hellas Verona, di rescindere il contratto di sponsorizzazione che la lega a Justmary, azienda che consegna cannabis light a domicilio.

Come vi avevamo raccontato, l’azienda è diventata sponsor di 3 squadre di serie A, che comprendono Sampdoria e Udine. e oltre alla squadra della città governata dalla Lega. La sponsorizzazione riguarda i cartelloni dello stadio, sui quali, alternato ad altri sponsor,  appare anche il nome di Justmary.

Le prime reazioni erano arrivate giorni fa, quando Vito Comencini, deputato leghista ed ex consigliere comunale, aveva sentenziato: “La scelta del Verona Hellas è inopportuna. La battaglia contro la commercializzazione della canapa è una delle priorità della Lega e anche in questo caso è necessario essere chiari: bisogna andare oltre i meri interessi economici perché lo sport e il calcio rappresentano un universo di valori e un punto di riferimento in particolare per i giovani”.

Non si era fatta attendere la replica di Matteo Moretti, amministratore dell’azienda, che si era detto disponibile “a sponsorizzare anche la Lega, qualora ci sia un’opportunità, così da aiutarli a sistemare il loro debito col fisco da 49 milioni”.

Il passo successivo, raccontato da ilfattoquotidiano.it, è stato quello del consiglio comunale passato con 10 favorevoli, 6 contrari e 8 astenuti, in cui è stato approvato un ordine del giorno con il quale si invita la squadra a “disdire quanto prima il contratto di sponsorizzazione con la Justmary, la cui pubblicità è di fatto una forma di propaganda all’uso ricreativo della cannabis”. A favore 10 consiglieri, contrari 6, astenuti 8.

L’ennesimo segnale di quanto questo vegetale, nel nostro paese, sia ancora vittima di un pregiudizio che non ha niente a che fare con le sue proprietà e le potenzialità economiche che sta mostrando in tutto il mondo, ma con l’ignoranza che ancora lo circonda.

Redazione di Canapaindustriale.it

Iscriviti alla newsletter

Ricevi le news di settore e resta aggiornato!

Grazie!