Azienda Agricola Colornese: coltivazione, consulenza e trattamento di riduzione del THC

24 Giugno 2021 | Aziende

Pubblichiamo qui di seguito un articolo pubbliredazionale a cura dell’Azienda Agricola Colornese, che racconta le proprie attività e i servizi a disposizione di grower e agricoltori come quello dell’abbattimento del THC, con una parola d’ordine: la collaborazione.

Tutte le migliori storie nascono da un viaggio dalla quale sbocciano idee per sognare, talvolta però i sognatori decidono di trasformare il sogno in qualcosa di più grande: la realtà. Questo è ciò che è accaduto al giovane e visionario imprenditore parmense Maurizio Battista Sandei che, di ritorno da un viaggio ha avuto l’intuizione di un business innovativo che intende essere promotore di un netto cambio di punto divista nei confronti della Canapa Sativa.

Nasce così un progetto partner dei grower e il 2021 vede dare luce ad un nuovo e affasciante percorso per l’imprenditore: l’Azienda Agricola Colornese. Vista da tanti come sogno irraggiungibile, oggi la mission dell’azienda vanta la bellezza del raggiungimento del primo step aziendale che coinvolge consulenza, coltivazione e trattamento per alla riduzione del THC.

Azienda Agricola Colornese: dalla tradizione al futuro dell’agricoltura

Siamo a Colorno, a pochi passi dalla Reggia, in un fabbricato storico che ha visto gli albori imprenditoriali della famiglia Sandei. Precisamente dove il nonno del capostipite di questa impresa ha fatto i primi passi, emerge l’impianto dell’azienda che, oltre a coltivare Canapa Sativa Indoor con sistema idroponico, affianca i propri partners con il servizio di trattamento del THC. Autorizzazioni, certificazioni e netta devozione alla ricerca e sviluppo spingono l’azienda a non reputarsi un semplice business fine a sé, ma bensì, con l’aiuto di tutto il team qualificato, vogliono raggiungere l’obbiettivo di essere l’eccellenza e l’innovazione del settore.

L’abbattimento del THC

Scrupolosamente e appassionatamente Azienda Agricola Colornese fa “magie” affiancando i grower dal momento della coltivazione al momento del trattamento che ricondiziona l’infiorescenza abbassandone il livello di THC. Di questo processo poco se ne parla e, per quanto innovativi, AAC non è l’unica azienda ad effettuare questo trattamento, ma si può affermare con estrema certezza che è l’unica ad effettuare il servizio in totale sicurezza e tramite una macchina brevettata e certificata, completamente unica nel suo genere. Il processo di trattamento è costantemente monitorato, assicurato, garantito, completamente legale e sotto perenne osservazione del personale qualificato. Le analisi sono effettuate internamente dal laboratorio autorizzato e lungo i corridoi della produzione si respira passione e consapevolezza di quanta bellezza e importanza abbia il settore nella quale si opera.

Insomma, stiamo parlando della possibilità di avere sempre un raccolto commerciabile e qualitativamente migliorato grazie alla scienza. Ebbene sì, la scienza, il meraviglioso mezzo che permette alla Canapa Sativa di diminuire le discriminazioni sulla nobile pianta, facendo piccoli passi verso il raggiungimento della giusta dignità che le spetta.

Dalla coltivazione alla ricerca nel settore canapa 

Se dunque pensiamo che Azienda Agricola Colornese voglia essere un business fine a sé abbiamo letteralmente sbagliato idea, difatti prima di entrare in laboratorio indossando il camice della scienza innovativa, in produzione c’è chi cura la parte di coltivazione iniziando dalla ricerca dalle semente certificate e meticolosamente selezionate, arrivando poi ad occuparsi delle piante destinate alla vendita nello stadio vegetativo richiesto dai coltivatori. È dalle sale indoor che l’azienda, tramite coltivazione in idroponica e con metodi di coltivazione sperimentale, si mette a servizio dei grower fornendo piantine senza pesticidi e con solo fertilizzanti organici scelti e certificati. Ed è grazie alle continue sperimentazioni e la rigorosa coltivazione in attesa delle certificazioni GACP e GMP che Azienda Agricola Colornese si permette di condividere la propria conoscenza offrendo ai coltivatori anche una precisa e dettagliata consulenza agronomica che accompagna nel percorso della coltivazione di Canapa Sativa i coltivatori, neo coltivatori o chi sta pensando di diventarlo.

Stiamo parlando di una start up di livello che continua ad investire fortemente sulla ricerca. L’attenzione al dettaglio deposta in ogni passaggio della produzione è decisamente un aspetto che contraddistingue questo progetto avviato nel 2018 e arrivato solo oggi al compimento del primo step. I laboratori hanno pannelli lavabili, l’aria è filtrata, ciò che arriva dall’esterno viene sterilizzato, prima di ogni trattamento la canapa viene analizzata in entrata e in uscita, il servizio è garantito ed assicurato, l’atmosfera è sanificata e controllata, insomma, nulla viene lasciato al caso.

Neofiti del settore della Canapa Sativa, i promotori del progetto avevano la necessità incondizionata di provare, testare, sbagliare per rimediare, imparare e perfezionarsi. Per questo, per poter eccellere nel servizio, i primi due anni di attività sono stati dedicati solo ed esclusivamente alla ricerca e sviluppo.

Stiamo parlando di un progetto di grandi dimensioni, aspettative e di essenziale autorevolezza derivata dalla certezza concreta di un servizio ottimale dato da un’indispensabile e irrefrenabile passione che non ferma il flusso di curiosità e accuratezza.

È bene essere a conoscenza di realtà che, affiancando i grower, vantano la necessità di abbattere le frontiere della conoscenza e, ancor di più, dedicano le proprie forze ad una causa comune: informare e formare sui benefici del CBD dando rispetto alla Canapa Sativa e a tutti i coltivatori che, come Azienda Agricola Colornese, prima di abbracciare un business condividono una causa ed una missione che richiede un unico grande principio: la COLLABORAZIONE.

A cura di Azienda Agricola Colornese