La canapa per i terreni abbandonati della Valtellina vince l’Oscar Green di Coldiretti

18 Ottobre 2021 | Aziende

La canapa per recuperare i terreni incolti e abbandonati e creare una nuova risorsa agricola: l’iniziativa imprenditoriale di due giovani della provincia di Sondrio vince l’Oscar Green di Coldiretti.

Parliamo di Kanuf, azienda che propone cannabis light e una linea completa di canapa alimentare, dal seme all’olio per arrivare a birra e liquore, che si è aggiudicata il premio nella sezione “Creatività” destinato all’innovazione per le imprese agricole di Coldiretti.

Diego Scieghi (nella foto sopra) insieme ad altri soci ha avviato l’attività tre anni partendo dal recupero di terreni abbandonati nella zona di Chiuro e Ponte, ora anche a Piateda, reintroducendo una coltivazione antica come la canapa, che era presente anche in Valtellina fino al primo dopoguerra ed è poi stata progressivamente abbandonata.

“Una pianta che i nostri nonni coltivavano sino agli 800 metri di altezza – spiega Scieghi in un video – e la utilizzavano soprattutto per la tessitura, ma anche nella zootecnica e nell’alimentare”, riporta La Provincia di Sondrio, che ha dato la notizia. “Noi coltiviamo sia in coltura protetta che un po’ più difficile a livello tecnico, perché richiede molta attenzione, ma si ottiene una qualità elevata, poi coltiviamo in outdoor, con il recupero dei terreni incolti, fermi da anni, li abbiamo adattati alla coltivazione della canapa”, ha sottolineato Diego Scieghi.

“Con la crisi provocata dall’emergenza sanitaria – spiega la Coldiretti – il settore agricolo in Italia è diventato di fatto il punto di riferimento importante per le nuove generazioni, tanto che nell’ultimo anno a livello nazionale sono nate in media 17 nuove imprese giovani al giorno, secondo l’analisi Coldiretti-Divulga”.

L’origine del nome dell’azienda nasce dal dialetto locale, dove canapa prende appunto il nome di “kanuf”. Hanno iniziato con circa tre ettari di terreni, per un totale di 11 campi e in un triennio gli ettari coltivati sono si sono triplicati. Sono diventati nove, a dimostrazione della crescita dell’azienda agricola e del suo successo.

Redazione di Canapaindustriale.it