Canapa italiana: una lettera a Di Maio per chiedere di salvaguardare la filiera e gli investimenti

Una lettera inviata a Luigi Di Maio, vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico, per chiedere che vengano salvaguardati la filiera italiana di settore e gli investimenti fatti fino a oggi. E’ stata inviata questa mattina tramite Pec dall’avvocato Giacomo Bulleri per conto di tutte le realtà di settore che trovate inidcate di eguito in ordine alfabetico.

E’ la reazione del settore dopo i ripetuti attacchi arrivati dal ministro dell’Interno Salvini, che ha più riprese ha detto che un negozio di canapa su due sarebbe dedito allo spaccio e manifestando l’intenzione di chiuderli uno per uno e di vietare anche le feste, intendendo probabilmente le fiere di settore. Il tutto in un momento molto delicato, visto che a fine maggio è attesa la sentenza della Cassazione sulla commercializzazione delle infiorescenze a basso contenuto di THC.

Dopo aver puntualizzato l’approvazione della legge quadro a fine 2016 e che si fa riferimento al settore della canapa industriale e quindi alla coltivazione delle varietà ceritificate a livello europeo, viene chierito come per filiera si intende “l’insieme degli agenti che direttamente o indirettamente operano lungo tutto l’itinerario economico di un prodotto dallo stadio iniziale della produzione a quello finale dell’utilizzazione» comprendendo, pertanto, proprio in virtù del significato terminologico non solo la fase della coltivazione ma anche tutte le fasi successive sino alla fruizione del prodotto finito”

Non solo prosegue la lettera (QUI  la versione integrale), perché “il nostro Paese ha attratto molti investimenti destinati a sviluppare ulteriormente la filiera produttiva e creare indotto ed occupazione destinati a rimanere in Italia determinando così un fenomeno in netta controtendenza con altri settori economico-produttivi nei quali, al contrario, assistiamo quotidianamente al trasferimento della produzione (e del relativo indotto) all’estero”.

Viene fatto notare che “il settore agricolo ha mostrato un grande entusiasmo per la coltivazione della canapa quale coltura in grado di produrre una redditività ben superiore ad altre colture agricole tradizionali. Grazie alla canapa molte aziende si sono salvate dal fallimento, alcune sono riuscite ad onorare la rottamazione delle cartelle esattoriale, altre ancora hanno potenziato le proprie strutture e la produzione agricola”.

E anche che: “Sulla base di tali garanzie di legge molti soggetti hanno investito le proprie risorse e pianificato consistenti investimenti, ma purtroppo tutto questo sviluppo risulta frenato da pregiudizi culturali ingiustificati che si ostinano a voler insinuare il “dubbio” che in qualche modo si tratti di “droga”.

“D’altro canto”, viene precisato nella lettera, “la canapa industriale nulla ha a che vedere con le istanze relative alla legalizzazione delle droghe leggere che, come noto, non rientrano nel “contratto di governo. Riteniamo comunque che non vi rientri neppure ostacolare e reprimere un settore regolato da una legge vigente”.

Qui sotto l’elenco degli attuali sottoscrittori della lettera. La sottoscrizione è chiusa perché la lettera è già stata inviata, chi volesse partecipare alle prossime azioni può scrivere direttamente a: nonnacanapa@gmail.com.

Amministrazione Jure S.r.l.
Associazione Canapa Sativa Italia
Associazione Canavese Canapa
Associazione Culturale Gli Amici di Nonna Canapa
A.S.A.A.C. – Associazione Sindacale Autonoma Coltivatori, Lavoratori e Lavorazioni Canapa
Azienda Agricola Bertoneri Emanuele
Azienda Agricola Botanica Urbana
Azienda Agricola Canapa Sativa srl
Azienda Agricola CBD Gargano srl
Azienda Agricola Davide Galvagno
Azienda Agricola La Cascinetta
Azienda Agricola Sanchez Hernandez Dolores
Azienda Agricola Terra delle Erbe
Associazione TARA
Canapa Caffè Associazione
CBD Evolution srls
Consorzio Nazionale Tutela Canapa
Cooperativa Esercenti Canapa Italiana
Coordinamento Nazionale Growshop
Easy Joint Project S.r.l.
Federcanapa
Green People sas
Green Pork srl
Hemp Evolution srls
Hemp Orio
Made in Canapa
Metalinea srl
Monkey Weed
My Joy – Mia srl
Sativa Piemonte Società Cooperativa Agricola
Semimatti BDOG Orino di Moscatelli Marco
Zenfarm

 

commenti su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *